Indietro

Darsena Europa, è derby politico Livorno Pisa

Il progetto per ampliare il porto di Livorno sarà presentato giovedì alla ministra Paola De Micheli. Da Pisa ribattono:"Si tuteli la costa"

LIVORNO — Derby politico tra Livorno e Pisa. La città labronica, a guida centrosinistra, con l'appoggio della Regione, sta portando avanti da tempo il progetto Darsena Europa, vale a dire un ampliamento a mare del porto di Livorno con conseguente aumento di potenzialità e traffici dello scalo. 

Pisa replica con dubbi sulla tutela dell'ambiente e della costa, avendo il suo litorale ( da Calambrone fino a Marina ) praticamente posto lateralmente al porto.

E così sono cominciate le prime schermaglie e le dichiarazioni di segno opposto. Dopo che l'assessore pisano all'ambiente Bedini aveva annunciato lo stanziamento di 30mila euro per uno studio sull'impatto della Darsena Europa sul litorale, ecco le repliche livornesi.

Il deputato Pd Andrea Romano si è domandato:" La destra toscana è contro lo sviluppo della costa?"

"Da anni il porto di Livorno attende la costruzione della Darsena Europa: opera strategica fondamentale per l’economia e il lavoro di tutta la costa toscana, con la quale finalmente superare i limiti di capienza delle strutture portuali livornesi e dare a tutta la Toscana una prospettiva di sviluppo logistico-portuale adeguata al futuro.
In questi anni tutti hanno fatto la propria parte: la Regione Toscana (che ha già stanziato 200 milioni per l’opera), il Comune di Livorno (che ha sempre spinto nella direzione giusta, prima e dopo la disastrosa parentesi Nogarin ) e oggi il Governo (e giovedì 28 sarà a Livorno il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli per ribadire l’impegno dell’esecutivo sull’opera), l’Autorità portuale (che entro il 30 novembre dovrà ricevere le manifestazioni di interesse). Insomma ci siamo, Livorno è pronta a partire. E con Livorno tutta la costa toscana.
Ma ecco arrivare la voce della destra, che da qualche mese amministra Pisa e che oggi ci fa sapere (con il sindaco leghista Conti e con l’assessore di Fratelli d’Italia Bedini) di essere contraria alla Darsena Europa (nonostante l’opera sia già sottoposta a Valutazione d’Impatto Ambientale)."

Concetti ribaditi dal consigliere regionale livornese Pd Francesco Gazzetti ( "Un'opera indispensabile per il porto di Livorno e centrale per l'economia Toscana. Noi le idee le abbiamo chiare e non da oggi: altri meno") ma subito ribattuti da parte pisana.

“Tutelare l’ambiente, la costa toscana e gli interessi dei cittadini pisani è un nostro diritto che eserciteremo fino in fondo”. Così il Sindaco di Pisa Michele Conti ha risposto a Romano e Gazzetti.

“Derubricare una questione importante e delicata come quella di valutare gli impatti sul nostro litorale dell’opera progettata per il porto labronico a una questione di campanile fra Pisa e Livorno o peggio, come si legge dalle note strumentalizzanti di alcuni onorevoli PD, a una questione fra destra e sinistra, è un approccio sbagliato che non tutela i territori e i cittadini che ci hanno chiamato ad amministrarli. Al Ministro De Micheli, che ho appreso andrà a Livorno per parlare anche di questo, chiedo il suo dicastero si impegni a cofinanziare subito gli studi sull’impatto ambientale che stiamo commissionando. Sarebbe un bel segnale di sensibilità e sguardo complessivo su tutto il territorio da parte del Ministero delle Infrastrutture. L’unico rammarico è che uno studio del genere non l’abbia finanziato chi ci ha preceduto alla guida di Pisa, perdendo così del tempo prezioso per garantire al litorale le dovute tutele”.

L’amministrazione comunale pisana ha infatti annunciato nei giorni scorsi di aver inserito 30 mila euro nel prossimo bilancio di previsione per commissionare uno studio sull’impatto ambientale sul litorale pisano della Darsena Europa, la grande opera che prevede la realizzazione di una serie di infrastrutture invasive nella porzione di mare antistante al porto di Livorno.

“Il deputato di sinistra Romano – aggiunge l’assessore all’ambiente del Comune di Pisa Filippo Bedini - molto presente nei salotti televisivi e un po' meno sul litorale toscano, da bravo esponente di sinistra travisa strumentalmente la posizione assunta dall'amministrazione comunale di Pisa, affermando che noi saremmo contro ‘un'opera fondamentale per lo sviluppo della costa toscana’.

Se il suo PD avesse avuto veramente a cuore il bene e il futuro del litorale avrebbe dovuto commissionare 10 anni fa gli studi che oggi vogliamo noi sull'impatto che un progetto come la Darsena Europa potrebbe avere in termini di erosione sulla costa a nord di Livorno”.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it