Indietro

Open, Onorato spiega il suo sostegno a Renzi-VIDEO

Vincenzo Onorato

L'armatore Vincenzo Onorato ha dichiarato a "La 7" di aver sostenuto Renzi perché aveva dimostrato sensibilità sull'occupazione dei marittimi italiani

MILANO — Nell'ambito delle indagini dell'inchiesta della procura fiorentina sulla Fondazione Open, l'ente che dal 2012 al 2018 ha raccolto fondi per l'attività politica del leader di Italia Viva, Matteo Renzi, sono state effettuate perquisizioni nei confronti di alcuni finanziatori di Renzi.

Fra i finanziatori della Fondazione Open perquisiti, secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa e da alcuni quotidiani nazionali, c'è anche Vincenzo Onorato, armatore al cui gruppo fanno capo le compagnie di navigazione Moby, Tirrenia e Toremar, che ha contribuito a sostenere l'impegno politico di Renzi con 300mila euro. 

Onorato, ieri durante la trasmissione Piazza Pulita di La 7, in un'intervista ha spiegato di aver finanziato Matteo Renzi, sia come azienda che personalmente perché credeva nel suo progetto politico, perché per lui rappresentava il nuovo e lo stesso aveva dimostrato sensibilità verso il tema dell'occupazione dei marittimi italiani. L'armatore ha anche dichiarato che dei 50mila marittimi italiani non importa niente a nessuno.

Onorato ha inoltre detto che però un emendamento che andava nella direzione di un sostegno verso il tema dell'occupazione dei marittimi italiani presentato da un parlamentare del Pd era poi stato ritirato dall'allora ministro Delrio.

Durante l'intervista è inoltre emerso che lo stesso Onorato ha finanziato anche Fratelli d'Italia perché la sua leader Giorgia Meloni ha dimostrato attenzione al problema dell'occupazione dei marittimi italiani, e ha detto che non esistono più né destra né sinistra ma solo l'impegno delle persone che si prendono a cuore le vicende dell'occupazione dei marittimi italiani.

Alla domanda se prima dell'arrivo del ministro Toninelli se l'azienda avesse ricevuto altre sanzioni da parte del ministero dei trasporti Onorato ha risposto che non gli risultava.

Il video completo dell'intervista a Vincenzo Onorato è visibile qua sotto.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it